Schermata 2014-10-03 alle 15.02.45

RINNOVABILI: ADRE HYDROPOWER IN GARA PER PROGETTI SU IDROELETTRICO IN INDONESIA

Rinnovabili: Adre Hydropower in gara per progetti su idroelettrico in Indonesia Il CEO Barbano: “il nostro obiettivo è diventare leader di settore esportando tecnologia green Made in Italy” ADRE Hydropower, azienda leader nell’Engineering & Construction, specializzata nella progettazione e costruzione di centrali idroelettriche di media potenza, parteciperà al programma di cooperazione e sviluppo del governo della Repubblica Indonesiana, finanziato da AFD (Agence Française de Développement) e dallo UK DFID (Department for International Development), che prevede l’erogazione di fondi fino a circa 1 milione di dollari destinati a progetti di sviluppo di Energia Rinnovabile ed Efficienza Energetica, con particolare attenzione al settore idroelettrico.

da realizzare in Indonesia. L’Indonesia, grazie all’alto tasso di crescita economica, è il maggiore produttore e consumatore all’interno dell’ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico) e si candida ad essere tra le più grandi economie al mondo nell’arco del prossimo decennio. Un obiettivo ambizioso che richiederà sempre più energia ecosostenibile.

La partecipazione di ADRE Hydropower alla call del Governo Indonesiano, rientra nel nuovo piano industriale strategico dell’azienda per il consolidamento e l’ampliamento delle attività di business sui mercati internazionali e, specificamente, nell’area dei paesi del sud-est asiatico.

“ADRE Hydropower ha maturato una grande esperienza all’estero e nei mercati asiatici – ha dichiarato l’Ing.Claudio Barbano, Amministratore Delegato di ADRE Hydropower – e, grazie alle tecnologie innovative e sostenibili che utilizziamo, le nostre proposte progettuali raccolgono un notevole consenso nei paesi emergenti. Il nostro obiettivo – conclude Barbano – è quello di diventare leader di settore esportando l’eccellenza della tecnologia green Made in Italy”.

Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on Facebook